Foto: interno luminoso con molti fiori

La legionella è una malattia dell’apparato respiratorio.  Si tratta di un’infezione polmonare dovuta al batterio Legionella pneumophilia. La malattia si manifesta in due forme: una grave polmonite, talvolta letale, o una febbre, detta febbre di Pontiac, molto simile a una normale influenza.

La Legionella deve il suo nome alle drammatiche circostanze della sua scoperta.  Nell’estate del 1976, i veterani dell’associazione American Legion riuniti in un albergo di Philadelfia, furono decimati da una polmonite d’origine sconosciuta. L’anno successivo, gli scienziati riuscirono a isolare il batterio responsabile dell’epidemia. Il microbo aveva colonizzato gli impianti di condizionamento della struttura alberghiera. 

Il batterio della “malattia del legionario”, infatti, prolifera in ambienti acquatici caldi, tra i 22 e i 44 gradi centigradi.  Non si trasmette da persona a persona, ma si propaga attraverso i flussi di aerosol d’acqua contaminata delle docce o degli impianti di trattamento dell’aria.  Il suo ambiente ideale è quello caldo umido dei sistemi di condizionamento, le torri di raffreddamento e tutte quelle superfici su cui si forma naturalmente una pellicola costituita da sedimenti organici, incrostazioni calcaree e rugginose.

Grazie a queste sua caratteristiche, il batterio della Legionella può essere presente in tutte le strutture aperte al pubblico, con una percentuale più alta di rischio per gli edifici adibiti all’ospitalità e alla degenza. Possono essere focolai di Legionella gli impianti di aereazione delle case di riposo, degli ospedali, le strutture recettive alberghiere, le scuole, i centri benessere e le palestre. Per la sua particolare natura, il batterio Legionella pneumophilia può proliferare presso le fontane, gli impianti idrosanitari e le cascate artificiali.

La pericolosità di questa malattia, talvolta mortale, impone, per legge, una vigilanza continua su tutti i potenziali focali del morbo. La Cristallina è operatore altamente qualificato nella prevenzione del rischio da Legionella. Siamo dotati delle certificazioni e del know how, teorico e tecnico, per supportare ogni tipo di struttura nella prevenzione.

La legge norma in maniera precisa questa materia. Il decreto legislativo 81/2008, nell’allegato IV, stabilisce i requisiti dei luoghi lavoro, prescrivendone l’igiene e la manutenzione degli impianti: “Qualsiasi sedimento o sporcizia che potrebbe comportare un pericolo immediato per la salute dei lavoratori dovuto all’inquinamento dell’aria respirata deve essere eliminato rapidamente”.

Sono previste sanzioni severe per i trasgressori dell’art. 64 dell’accordo Stato/Regioni del 13/01/2005: si va dall’arresto da due a quattro mesi, all’ammenda che può superare i 4.800 euro.

Collaboriamo con i nostri partener attraverso una consulenza sistematica, in grado di tutelare le risorse delle aziende.  Il nostro è un piano che funziona in tre semplici step:

  • Individuiamo le esigenze del committente
  • Forniamo una consulenza con un piano preparato su misura degli impianti
  • Operiamo una campagna di prevenzione integrale della proliferazione batterica

Crediamo nell’importanza della profilassi, per questo il nostro intervento include un Piano di autocontrollo in collaborazione con la Rete Biolab, società d’eccellenza nel campo della sicurezza ambientale e agroalimentare.

La manutenzione degli impianti idraulici e la pulizia completa di serbatoi  e tubature aiuta a prevenire la Legionella. Tuttavia, per chi ha la responsabilità della salute dei propri dipendenti e dei propri clienti nulla può essere lasciato al caso.

Oggi sappiamo quanto è importante prevenire i rischi per la salute derivante dalla propagazione di agenti patogeni. È la sfida del nostro tempo e La Cristallina è al tuo fianco, a difesa della salute dei lavoratori e delle imprese.