TRATTAMENTO DELLE ACQUE

cri_1438881729_miniatura_trattamento_acqua.jpg

ECCO COSA PREVEDE LA LEGGE: RIFERIMENTI NORMATIVI

Cosa s'intende per acque destinate al consumo umano?

Il decreto stabilisce che i requisiti di qualità delle acque destinate al consumo umano devono sussistere al punto d’uso, cioè dove l’acqua è resa disponibile per il consumo (ad es.rubinetti). La norma inoltre precisa che, mentre il gestore dell’acquedotto ha la responsabilità di garantire i requisiti di potabilità fino al punto di consegna (di solito il contatore), l’amministratore del condominio e/o il responsabile dell’impianto ha l’obbligo di garantire che i requisiti di potabilità siano mantenuti fino ai rubinetti.

Se i valori riscontrati rientrano nella norma l’amministratore è totalmente “al riparo” da responsabilità civili e penali. Se, invece, i valori rilevati sono al di fuori delle direttive, il decreto specifica che l’amministratore e/o il responsabile dell’impianto è tenuto ad adottare i provvedimenti necessari a ristabilire i requisiti di potabilità.
 

Sanzioni e pene per l’amministratore

Il D.Lgs. n. 27/2002 estende all’amministratore di condominio la responsabilità del controllo dell’igiene dell’acqua somministrata nel condominio, dal punto di consegna da parte del gestore idrico pubblico fino al rubinetto.

In tal caso è corretto sostenere che, solo in caso di mancata adozione di questi provvedimenti, l’Amministratore condominiale sia passibile delle sanzioni amministrative pecuniarie, comprese tra € 5.164,57 e € 30.987,41, previste dal Decreto legislativo e da € 10.329 a € 61.974 qualora venga fornita acqua destinata al consumo umano che contenga microorganismi o parassiti o altre sostanze in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo umano. L’inosservanza dell’adempimento delle prescrizioni dell’ordinanza, ritualmente notificata all’amministratore o al responsabile dell’impianto, integra una fattispecie di reato ed è sanzionata dall’articolo 650 del codice penale con l’arresto fino a tre mesi.

L’amministratore può agire autonomamente, in quanto si tratta di interventi di gestione ordinaria inerenti beni di natura condominiali, ai sensi di quanto stabilito dall’art. 1130.

  • cri_1438881607_foto_trattamento_acqua01.jpg
  • cri_1438881617_foto_trattamento_acqua02.jpg
  • cri_1438881630_foto_trattamento_acqua03.jpg
  • cri_1438881643_foto_trattamento_acqua04.jpg

cri_1438882637_icona_freccia_x_scritta_come_operiamo.jpgSALUBRITA DELL'ACQUA: ECCO COME OPERIAMO

Il D.Lgs. n. 27/2002 obbliga i gestori degli impianti alla prevenzione, mediante controlli periodici. La cristallina, pertanto, in partnership con i laboratori Rete Biolab, specializzati e accreditati per eseguire le analisi in questione, effettua un prelievo di un campione di acqua dalla cisterna e come previsto dal suddetto decreto un ulteriore campione direttamente dal rubinetto dell’utente finale. Qualora ricorra il pericolo che le acque esaminate, non rispettino i parametri indicati, sarà nostro obbligo adottare misure appropriate per eliminare il rischio di contaminazione.

La Cristallina Group progetterà un piano di bonifica della cisterna e delle montanti d’acqua con vari processi di sanificazione e con un ulteriore prelievo finale per verificare il ripristino dei valori indicati e garantire la salubrità dell’acqua erogata. A completamento del servizio verrà anche redatta una relazione finale, riportante tutti i processi lavorativi effettuati e la certificazione del servizio svolto, a cui saranno allegate anche tutte le analisi di laboratorio eseguite.

Certifichiamo i trattamenti in modo da declinare il nostro cliente da ogni responsabilità civile e penale.

cri_1438882633_logo_rete_biolab_legionella.jpg

RETE BIOLAB, nata dalla sinergia di diverse aziende e professionisti, è una società con propria struttura e sedi di riferimento distribuite sull’intero territorio nazionale, ed è specializzata nel settore agroalimentare e ambientale.
RETE BIOLAB rappresenta un riferimento unico in termini di servizi, qualità e consulenza professionale ed è, inoltre, certificata ACCREDIA secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 (n° accredia 0667) e ISO 9001/08.

  • COMPILA IL MODULO INSERENDO I TUOI DATI
    TI CONTATTEREMO AL PIU' PRESTO
  • Se sei un'azienda i nostri tecnici potranno analizzare le tue necessità tramite un'ispezione gratuita.
  • Se sei un privato ti garantiamo una prima consulenza telefonica per valutare tempi e modi del nostro intervento di disinfestazione.
  • Desidero rimanere informato su promozioni, servizi e aggiornamenti delle vigenti normative sui servizi offerti da LA CRISTALLINA.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.